Uncategorized

“Anche i poeti di vecchia generazione ci marciavano” (Alessandro Sesto)

Quando Saba vedeva una capra davvero “fuori dai coglioni”, le faceva, e giù pietrate e Leopardi L’infinito l’aveva scritto per Siepi e Giardini poi non si compravano le sigarette, neanche Puskin andiamo a chiederle a chi non è un poeta dicevano. Ariosto non faceva mai il biglietto ai controlli urlava: “guardate, un ippogrifo!” e scappava… Continue reading “Anche i poeti di vecchia generazione ci marciavano” (Alessandro Sesto)