Racconti

Racconto: “Il metodo del topo” di Raimondo Quagliana

Parlare di religione mi produce orticaria, anche parlare di preti e suore, ho una specie di allergia, ecco, l’ho appena nominata e già mi prude una spalla e so per esperienza che questo prurito si espanderà e scenderà fino all’inguine, a avvolgere lo scroto che già me lo sento in fiamme, occazzo, non dovevo nemmeno… Continue reading Racconto: “Il metodo del topo” di Raimondo Quagliana

GORILLA SAPIENS EDIZIONI

… da Gorilla Sapiens Edizioni: “La materia più comune” di Alessandro Sesto

LEMMA: Amor proprio L’amor proprio è il sentimento di affetto e devozione che si porta verso se stessi, e che induce a scattarsi foto col cellulare. È inoltre la materia più comune e meglio distribuita nella razza umana, perché ciascun individuo ne ha una riserva smisurata. Già alla nascita, infatti, l’urgenza del primo pianto rivela… Continue reading … da Gorilla Sapiens Edizioni: “La materia più comune” di Alessandro Sesto

GORILLA SAPIENS EDIZIONI

… da Gorilla Sapiens Edizioni: “Situazioni löwyiane” di Alessandro Sesto

La opere di Franz Kafka descrivono invariabilmente situazioni angosciose, paradossali e oniriche, tanto che kafkiano è l’aggettivo che identifica, appunto, simili situazioni, specie se di ambiente burocratico. Si può senz’altro affermare che le persone che conoscono e usano correttamente il termine kafkiano siano molte di più di quelle che hanno effettivamente letto Kafka, quindi, per… Continue reading … da Gorilla Sapiens Edizioni: “Situazioni löwyiane” di Alessandro Sesto

GORILLA SAPIENS EDIZIONI

… da Gorilla Sapiens Edizioni: “La canzone dell’estate” di Alessandro Sesto

Ogni primavera l’industria discografica sguinzaglia per le radio un manipolo di canzoni di merda che parlano di gelati o del fatto che fa caldo, e queste a turno diventano la canzone dell’estate con ricaduta di fama e denari per gli autori. Allora anche noi decidiamo di scriverne una, suonarla alle sagre e ai matrimoni, e… Continue reading … da Gorilla Sapiens Edizioni: “La canzone dell’estate” di Alessandro Sesto

Racconti

Racconto: “Per stemperare” di Alessandro Sesto

Tim Parks, nel libro Questa pazza fede, racconta le vicende di un gruppo di tifosi del Verona, e spiega come nel loro linguaggio le bestemmie siano di uso comunissimo, venendo impiegate in ogni frase di ogni discorso, anche quando il discorso sia privo di carica emotiva, e non vi sia niente da enfatizzare. In quell’ambiente… Continue reading Racconto: “Per stemperare” di Alessandro Sesto

Uncategorized

“Anche i poeti di vecchia generazione ci marciavano” (Alessandro Sesto)

Quando Saba vedeva una capra davvero “fuori dai coglioni”, le faceva, e giù pietrate e Leopardi L’infinito l’aveva scritto per Siepi e Giardini poi non si compravano le sigarette, neanche Puskin andiamo a chiederle a chi non è un poeta dicevano. Ariosto non faceva mai il biglietto ai controlli urlava: “guardate, un ippogrifo!” e scappava… Continue reading “Anche i poeti di vecchia generazione ci marciavano” (Alessandro Sesto)