Uncategorized

“Toilette” di Gorilla3

L’unica forma di sessismo che ho sempre trovato accettabile è quella relativa alla separazione degli spazi di minzione (toilette). Tuttavia, da quando i non-penedotati hanno sviluppato l’insensata convinzione di riuscire a pisciare in piedi, la situazione si è a tal punto omogeneizzata che la suddetta separazione risulta ormai assolutamente non funzionale, mantenendo però tutta la… Continue reading “Toilette” di Gorilla3

Uncategorized

“L’interruzione sta sempre in agguato” di Gorilla 3

Mi è stato detto una volta da una signora che guardava i nostri libri, che non era interessata alle raccolte di racconti, “perché – ha argomentato – non mi piace essere interrotta”. Nonostante questa affermazione, a rigor di logica, non abbia molto senso, probabilmente chiunque può comprenderne il significato: quello che non le piace è… Continue reading “L’interruzione sta sempre in agguato” di Gorilla 3

Uncategorized

“Anche i poeti di vecchia generazione ci marciavano” (Alessandro Sesto)

Quando Saba vedeva una capra davvero “fuori dai coglioni”, le faceva, e giù pietrate e Leopardi L’infinito l’aveva scritto per Siepi e Giardini poi non si compravano le sigarette, neanche Puskin andiamo a chiederle a chi non è un poeta dicevano. Ariosto non faceva mai il biglietto ai controlli urlava: “guardate, un ippogrifo!” e scappava… Continue reading “Anche i poeti di vecchia generazione ci marciavano” (Alessandro Sesto)