“Scuse non accettate” di Fiorella Malchiodi Albedi

Avrei dovuto fare una cernita diligente: i fiori nell’umido, il cellofan trasparente nella plastica, la stagnola insieme alle lattine, il fiocco e il biglietto spillato – dopo aver rimosso l’attache, ovviamente – nel contenitore per la carta. Ma la rabbia ha sopraffatto la coscienza verde: il mazzo di quindici rose rosse a stelo lungo ora sporge a testa in giù, infruttuoso e umiliato, dal cassonetto dell’indifferenziata.

Fiorella Malchiodi Albedi

Battute: 424

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s