“Artigli” di Andrea Bricchi

Al commissariato nessun collega l’aveva presa sul serio. Da giorni sul caso, Janet era invece certa di quella pista. Ora si era risolta a verificare da sola. Come? Passeggiando di notte nel quartiere dove erano avvenute quelle morti. Ecco la sua ipotesi: le vittime, giovani donne, non erano cadute sotto le zampate del puma fuggito dieci giorni prima dallo zoo, bensì… D’improvviso accanto a lei un’ombra brandì un arnese su cui biancheggiavano quattro artigli affilati. Gridò. Nella tenebra tuonò allora un ruggito. Sgomenta, Janet fuggì. Quando poco dopo la volante sopraggiunse, trovò la belva intenta a dilaniare le viscere dell’uomo.

Andrea Bricchi

Battute: 660

Parole: 100 (drabble)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s