Blogorilla Sapiens – Il blog di Gorilla Sapiens Edizioni

Gorilla Sapiens Edizioni è una piccola casa editrice indipendente di Roma (sito ufficiale: www.gorillasapiensedizioni.com). Questo blog raccoglie racconti, articoli, rubriche degli autori Gorilla Sapiens.

… da Gorilla Sapiens Edizioni: “Ellelle” di Andrea Paolucci

WUH BLOG

Ragazzi questa è una storia triste. Dio quanto è triste!

Allora, ci sono due persone: una donna e un uomo.

Lei ha le occhiaie, i piercing sparsi su tutto il corpo, i tatuaggi sulle braccia e gira sempre nuda.

Lui ha la giacca blu, gli occhiali da vista, la cravatta viola e le scarpe celesti.

Dove s’incontrano? In discoteca.

Vortici di luce multicolore.

Lei non la fanno entrare, è nuda.

Lui non lo fanno entrare, fa schifo.

Lei è sulla porta d’ingresso a litigare per entrare.

Lui è stressato, ma prova a rifare la fila.

Lei sbrocca. Le dicono di mettersi i vestiti, Lei risponde di levarseli loro.

Lui con pazienza aspetta di ritornare in cima alla fila.

Lei se ne va.

Lui arriva in cima alla fila. Fa troppo schifo, non entra.

Lei si allontana dal locale imprecando e sbraitando. Entra in un bar, chiede dov’è il bagno. Lo trova. Prende tanta carta igienica, la arrotola e la fa passare in tutti gli anelli che ha nel corpo e che diventano passanti di fortuna. Ecco tessuto un bellissimo vestito. Sembra una dea dell’antica Roma.

Lui non sa più che fare. Il suo autocontrollo è intatto ma vuole entrare. Tornare a casa per cambiarsi sarebbe un’idiozia, varierebbe l’abbinamento ma non il look. È un fatto di personalità. Nel frattempo è ancora in fila, mira a fracassare le palle della sicurezza con il suo sguardo ebete e serio e la costanza di un cinese.

Lei è dentro.

Lui è dentro.

Buio fumoso e note di gente.

Lei va sparata al bar e si prende un frullato d’alcolici.

Lui si ferma immobile vicino al buttafuori. Scruta interessato e occhialuto la folla danzante.

Lei ha preso un altro frullato per berlo vicino la pista da ballo.

Lui sente caldo, la giacca blu è di flanella. La poggia su un divanetto. Tanto la vede… No. Gliela possono fregare. Va a fare anche la fila del guardaroba. Mani in mano fissa la nuca del penultimo della fila.

Lei, occhiate su occhiate, butta giù il drink.

Lui ha ancora caldo.

Lei scatena il suo spirito ribelle in un ballo.

Lui arriva in cima alla fila. È secondo.

Lei è libera nel centro della pista mentre muove musicalmente tutti gli arti. La vescica chiama il break, anch’essa ha le sue esigenze. Si ferma. È sudata. Il vestito troppo attillato. Bagno, wc.

Lui dà la blu di flanella alla pischella e aspetta di sbiadire con la mano sudata lo scontrino.

Lei zigzaga e punta il bagno. La luce è forte. Le sagome in secondo piano.

Lui è di nuovo vicino al buttafuori e osserva la febbre del sabato sera. Si è dimenticato di fare pipì a casa. Perché non fare anche la fila del disco-bagno? Con fare anonimo si muove solerte verso l’uscio della latrina.

Bam!

Lui dalla normalità più bieca va a trovarsi in ginocchio con una ragazza semi nuda tra le mani, è Lei.

Lei sbraita di lasciarla stare perché Lui sta strappando tutto il vestito.

Lui imbarazzato e spaesato si agita in modo convulso continuando l’opera che il caso aveva iniziato. Rimane poco del bel vestito. Pochissimo.

Lei è strappata dalle braccia del pollo e accompagnata fuori mentre non smette di urlare e di opporre resistenza.

Lui agitato, disorientato, irrigidito e nel panico si mette in fila per uscire e andarsene a casa.

Potevano incontrarsi, guardarsi, conoscersi e baciarsi; sorridersi, presentarsi e scambiarsi i numeri di telefono; chiedersi scusa e andare a prendere qualcosa al bar. Invece niente, che storia triste.

[Racconto tratto da “Wuh!” di Andrea Paolucci, Gorilla Sapiens Edizioni 2012]

wuhBLU

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on August 3, 2015 by in GORILLA SAPIENS EDIZIONI and tagged , , .
Follow Blogorilla Sapiens – Il blog di Gorilla Sapiens Edizioni on WordPress.com
%d bloggers like this: